News dal Comando

Roma: incendio autobus

Alle ore 12.30 circa i Vigili del Fuoco del Comando di Roma sono intervenuti con 3 mezzi, tra i quali un'autobotte della sede di Nomentano, presso Piazza Pio XI per l'incendio di un autobus (linea...

Roma: ricerca e soccorso a persona

Questa mattina alle ore 10.00 circa la Sala Operativa del Comando VV.F. di Roma, è stata allertata per una ricerca a persona in località Mandela.Nel primo pomeriggio e' stato ritrovato il...

Roma: incendio capannone

Ieri sera alle 22:45 a Cerveteri in via Aurelia all'altezza del km 42, quattro squadre dei Vigili del Fuoco del Comando VV.F. di Roma, con l'ausilio di due autobotti e di un'autoscala, sono...

Roma: interventi per maltempo

Dalle ore 8.00 di questa mattina, causa maltempo, le squadre del Comando di Roma hanno evaso 63 interventi riguardanti la caduta di alberi e rimozione di rami pericolanti. Nello specifico 35 su...

Roma: incendio appartamento

Alle ore ore 9 circa, di oggi 15 ottobre, presso il comune di Ardea la squadra dei VVF di Pomezia (22A) è intervenuta per l'incendio di un appartamento. Le operazioni di spegnimento sono risultate...

Frosinone: crollo di una porzione di ponte

https://twitter.com/emergenzavvf/status/1316651901165985792?s=20

Roma: incidente stradale

In data odierna alle ore 18.25 circa, in via Laurentina altezza km 14.500, il Comando dei vigili del fuoco di Roma è intervenuto con 2 squadre (11A e 22A) per un incidente stradale. Due le auto...

Roma: incidente stradale

In data 7 ottobre alle ore 8.45 in via Pontina Vecchia, incrocio via Laurentina, presso il comune di Ardea è intervenuta la squadra dei VVF di Pomezia (22A) per un incidente stradale. Lo scontro...

Roma: recupero beni in una scuola

In data odierna alle ore 9.20 circa, presso via Monte Cardoneto, la sala operativa del comando provinciale di Roma ha inviato la squadra VV.F. di Nomentano (6A) per un recupero di merci e beni. I...

Roma: incendio autorimessa

Oggi alle ore 10.40 i VVF del Comando di Roma sono intervenuti a Roma in zona Parioli per l’incendio di un’autorimessa privata. Nessuna persona è rimasta coinvolta, le fiamme per cause al momento...

Rieti: soccorso ad animale

I Vigili del Fuoco di Rieti del Distaccamento territoriale di Posta sono intervenuti dalle prime ore di oggi, insieme con una squadra SAF del Comando di Roma, per recuperare un cane che era...

Roma: soccorso a persona

Alle ore 17 circa presso Largo Somalia, su richiesta del 118, la squadra dei VVF di Nomentano (6A) ed i SAF (Speleo Alpino Fluviale) intervenivano per portare soccorso ad una persona. La donna in...

Roma: incendio capannone

Il Comando dei VVF di Roma sta intervenendo in zona Ardeatina, a ridosso del Grande Raccordo Anulare, per un incendio divampato all'interno di un’attività industriale. Sul posto sono state inviate...

Roma: soccorso a persona

Questa mattina, alle ore 07 circa, i Vigili del Fuoco del Comando di Roma sono intervenuti nell'area archeologica dei Fori di Augusto con la squadra di via Genova (1A) ed il nucleo SAF (Speleo...

Roma: incendio rifiuti

In data odierna dalla ore 16 circa si sta intervenendo per incendio rifiuti presso in via via del Foro Italico. La sala operativa del comando provinciale di Roma ha inviato la squadra VF di...

Roma: soccorso a persone

Recuperate nel pomeriggio di oggi cinque persone che si erano perse in località Cerveteri. I malcapitati che durante un escursione alle cascatelle hanno perso l'orientamento, sono poi stati...

Roma: incendio appartamento

In data odierna la sala operativa del Comando VVF di Roma ha inviato la squadra di Tuscolano 2 (12A), in via dei Ciclamini nel quartiere Cencocelle, per incendio appartamento ubicato al piano primo...

Roma: incendio abitazione

In data odierna alle ore 17.30 diverse squadre dei vigili del fuoco sono intervenute nel quartiere della periferia romana di Torre Maura, in via dei Colombi per incendio appartamento. L'abitazione...

Roma: incendio in magazzino

In data odierna i vigili del fuoco di Roma sono intervenuti a Via Lago Maggiore, località Carchitti comune di Palestrina, per un incendio divampato all’interno di un magazzino, ubicato al piano...

Roma: dramma nella mattina a San Cesareo

Dramma questa mattina a San Cesareo, alle porte di Roma, dove un uomo di 55 anni è caduto in un pozzo trovando una tragica morte. L’incidente è accaduto poco prima delle 8 di questa mattina,...

Roma: intervento per voragine

In data 01/09/20 alle ore 6.38, la sala operativa del comando provinciale vvf di Roma ha inviato la squadra dei vigili del fuoco di Monte Mario (8A) e il funzionario di guardia per una verifica...

Roma: Incendio sterpaglie

Dal primo pomeriggio di oggi il Comando VV.F. di Roma sta intervenendo in via di Casal Lumbroso per un vasto incendio di vegetazione. Data la notevole estensione del rogo sul posto stanno lavorando...

Roma: Incidente stradale

Alle ore 13.30 personale del Comando VV.F. di Roma è intervenuto in via Casilina incrocio viale della Primavera per un incidente stradale in cui sono rimaste coinvolte un ‘ambulanza (che transitava...

Roma: Incidente stradale in A1

Alle ore 11 circa di oggi la sala operativa dei vigili del fuoco del Comando provinciale di Roma ha inviato due squadre, una da Tuscolano II (12A) e una da Marino (15A), per un tragico incidente...

Roma: Incendio vegetazione

USTIONATO UN VIGILE DEL FUOCO Nella mattinata di ieri i Vigili del Fuoco sono stati impegnati con quattro squadre, tre elicotteri ed un Canadair per un incendio di vegetazione tra Tivoli e San...

Roma: Incendio autovettura

Alle ore 12,30 circa nel tratto autostradale A1 diramazione Roma Nord, la sala operativa del Comando VV.F. di Roma ha inviato la squadra di Montelibretti (5A) e l’autobotte (AB5) per un incendio di...

Reparto volo: trasporto con gancio baricentro

Intervento dell'equipaggio dell'elicottero Drago 57 dei Vigili del fuoco del Reparto volo di Roma, nella giornata di ieri, per trasportare quattro tecnici della protezione civile che dovevano...

Incendio a Roma nord

Vasto incendio sterpaglie e vegetazione nel quadrante nord della capitale (Castel giubileo, nuovi salario, Saxa rubra), oggi, dal primo pomeriggio, diverse squadre dei vvf di Roma impegnate nello...

Roma: incendio sterpaglie a ridosso della rete ferroviaria

Questa mattina poco le 12.00 la squadra dei vigili del fuoco di Montelibretti (5A) è stata chiamata per intervenire su un incendio sterpaglie al km 33 della via Salaria, a ridosso della ferrovia...

Incendio attività industriale a Pomezia

Dalle ore 00.03 del 20/08 i Vigili del Fuoco del Comando di Roma stanno intervenendo in via Valle Caia a Pomezia per incendio di un'attività industriale. L’area rimasta coinvolta è circoscritta, al...

Roma: recupero escursionisti sul Livata

Nel giorno di Ferragosto I Vigili del Fuoco hanno recuperato due escursionisti che erano rimasti disorientati in zona Monte Livata. Il Comando VV.F. di Roma è intervenuto con una squadra di terra...

Roma: incendio al parco degli Acquedotti

In data 14/08, dalle ore 13.15 circa, in via del Quadraro a Roma, diverse squadre dei vigili del fuoco stanno lavorando a causa di un incendio iniziato all’interno di un maneggio e propagatosi poi...

Incendio cassonetti ed autovetture ad Ostia

In data 12/08 alle ore 10.50 presso viale dei Romagnoli incrocio via delle Aleutine, la squadra dei vigili del fuoco di Ostia (13A) è intervenuta per sedare un incendio di 4 cassonetti. Il vento ha...

Roma: soccorso ad una donna caduta nell’Aniene

In data 11/08 alle ore 20.54 la sala operativa del Comando provinciale VVF di Roma ha inviato presso Fossò S.Agnese incrocio via Campi Flegrei, direzione Salaria, la squadra VF di Tuscolano 1 (3A),...

Roma: incendio di sterpaglie

Dalle ore 14 circa di oggi 4 squadre dei Vigili del Fuoco del Comando VV.F. di Roma con l'ausilio di 2 autobotti e di due Canadair stanno intervenendo su Via Aurelia a causa di un grosso incendio di...

Roma: incendio bus

Alle 16.46 in piazza Sisto V a Roma i VVF sono intervenuti per incendio bus, sul posto la squadra di Tuscolano1 (3 A). Le fiamme inizialmente partite dal vano motore hanno poi avvolto completamente...

Roma: incendio bus

In data 10 agosto, alle ore 12.30 circa, in viale Regina Margherita all'altezza del civico 260, i vigili del fuoco del Comando di Roma sono intervenuti a causa incendio di bus. Sul posto la squadra...

Roma: incendio vegetazione

https://twitter.com/emergenzavvf/status/1292113446859870209?s=20 vai all'articolo su vigilfuoco.tv

Incendio boschivo a Pomezia

Dalle ore 14 circa presso Pomezia, via delle Monachelle, i VVF del Comando di Roma stanno lavorando per spegnere un incendio bosco. Sul posto la squadra di Pomezia (22A) con l'ausilio di due...

Roma: incendio vegetazione e rifiuti

Dalle ore 18 del 7 agosto e fino a notte inoltrata, all’altezza del viadotto della Magliana, diverse squadre dei Vigili del Fuoco hanno lavorato incessantemente per estinguere l’incendio di grossi...

Roma: incendio attività commerciale

Dalle ore 16.35 la sala operativa del Comando di Roma ha inviato la squadra VF di Frascati (21A) in via Rizzo a Roma, zona Lucrezia Romana, per un incendio di un'attività commerciale. I vigili del...

Roma: incendio cantina

In data odierna, alle ore 10.50 circa, i vigili del fuoco sono intervenuti a Roma in via Francesco Sapori (zona IX Municipio), per l'incendio di una cantina generatosi per cause al momento...

Roma: Incendio attività commerciale

Nella serata del 4 agosto i Vigili del Fuoco sono intervenuti per un incendio di sterpaglie in via dell'Ippica all'incrocio con la via Ostiense. Le fiamme si sono propagate velocemente a causa del...

Roma: vari incendi in giornata

In data odierna il Comando dei vigili del fuoco è stato impegnato per diversi incendi sul territorio di Roma e provincia. Di rilievo : - via Domizia Lucilla alle ore 12.10 circa, per un incendio di...

Roma: famiglia soccorsa dall’elicottero

https://twitter.com/emergenzavvf/status/1289474837065457664?s=20 Vai a vigilfuoco.tv

Roma: incendio abitazione

Nel primo pomeriggio di oggi si sta intervenendo in zona Parioli in via monte Parioli, 5 per un incendio appartamento al terzo piano. Sono tutt'ora in corso le operazioni di spegnimento. Il pronto...

Roma: vasto incendio di sterpaglie

Aggiornamento delle ore 20.00. Proseguono le operazioni di spegnimento presso il comune di Morlupo da parte delle squadre di terra dei vigili del fuoco a cui si sono aggiunti due elicotteri per...

Roma: caduta di un albero su auto a piazza Venezia

Intervento dei vigili del fuoco intorno alle 17:30 a Piazza Venezia a Roma per un grosso pino caduto su un'autovettura: soccorso l'unico occupante che è stato affidato in stato di coscienza al...

Roma: incendio boschivo

https://twitter.com/emergenzavvf/status/1285936025483784199?s=20 vai alla notizia su vigilfuoco.tv

Roma: incendio sterpaglie

Diversi incendi a Roma oggi nel quadrante ovest della capitale. Dopo quello che ha coinvolto verso le ore 13 la zona tra Boccea e Montespaccato, e che si è propagato all'interno della Riserva...

Roma: soccorso a persona

Alle ore 9.50 circa, di oggi 13 luglio, suPonte Vittorio Emanuele II, diverse squadre dei vigili del fuoco sono intervenute per recuperare un uomo, di circa 30 anni che si era alloggiato sull'arcata...

Roma: ricerca persone

Alle ore 16.01 il Comando di roma è intervenuti presso Castel San Pietro Romano per la ricerca di due ragazzi, quattordicenni dispersi a seguito di un'escursione in bicicletta, all'interno della...

Elicottero precipitato a Nazzano Romano

Concluse le operazioni dei sommozzatori dei vigili del fuoco per il recupero del relitto dell’elicottero precipitato ieri nel Tevere a Nazzano Romano: messo a galla con palloni di sollevamento ed...

Corso USAR-M

Si è concluso oggi il 3° corso di formazione della direzione regionale vvf Lazio per Operatori USAR (urban search and rescue) Medium. Al corso hanno preso parte 15 discenti vigili del fuoco del...

Roma: avvicendamento Comandante

"C'è bisogno di segnali positivi. Ecco perché abbiamo voluto salutare oggi con una cerimonia l'insediamento del nuovo comandante dei vigili del fuoco di Roma, Francesco Notaro." Queste parole del...

Roma: incendio bus

Alle ore 00.20 del 29 Giugno 2020, squadre del Comando di Roma sono intervenute nel Comune di Roma in SS2 Via Cassia incrocio con SS2 Piazza della Visione, per incendio autobus della linea TPL. Sul...

Formazione e mantenimento in ambiente acquatico

Si è concluso oggi presso il polo di formazione acquatica delle Suole Centrali Antincendi, a Torvaianica, la due settimane di mantenimento e formazione in ambiente acquatico organizzato dalla...

Roma: incendio sottotetto, ministero del lavoro

Intervento dei vigili del fuoco poco dopo le 17 per un incendio che ha interessato il sottotetto dell’edificio del Ministero del Lavoro in via Flavia a Roma. Le fiamme si sono sviluppate durante dei...

Roma: vari interventi nella notte

La Sala Operativa del Comando VVF di Roma ha impegnato diverse squadre durante la notte tra il 10 e il 11 giugno c.a. per far fronte ai molti interventi di soccorso tecnico urgente: • Alle ore 22.30...

Cerimonia omaggio alle vittime di Rocca di Papa

Il Comando Provinciale VVF di Roma in data 10/06/2020, ha partecipato presso il Comune di Rocca di Papa con il personale del Distaccamento di Marino ed il Funzionario di Guardia, alla cerimonia in...

Roma: intervento per esalazioni

Il Comando vvf di Roma sta intervenendo con vari mezzi in via Ventotene, a Ciampino, dalle ore 17.00 circa per una fuoriuscita di gas d'acqua (geyser) con forte odore solforoso, il cui getto...

Roma: incendio abitazione

Alle ore 08.30 circa del 7 Giugno 2020, squadre del Comando di Roma sono intervenute nel Comune di Roma in Via Serafino da Gorizia,per incendio abitazione posta al piano rialzato di una palazzina di...

Roma: incendio abitazione

Alle ore 16.00 circa del 2 Giugno 2020, squadre del Comando di Roma sono intervenute nel Comune di Roma in Via Frassineto,per incendio abitazione posta al secondo piano di una palazzina di quattro...

Esercitazone USAR

La Direzione regionale VV.F. per il Lazio, grazie alla collaborazione offerta dalle strutture delle SCA (Scuole Centrali Antincendi) della Direzione Centrale per la Formazione a Roma, ha svolto...

Roma: incendio autovettura

Alle ore 13.40 circa del 28 Maggio 2020, squadra del Comando di Roma è intervenuta nel Comune di Valmontone, per incendio autovettura al casello autostradale, uscita Valmontone. Il personale VVF...

Roma: incidente aereo

Roma 25 maggio. Aereo biposto precipitato nel Tevere, tra via Vitorchiano e l'aeroporto dell'Urbe: salvo uno degli occupanti, in corso le ricerche di un possibile disperso con sommozzatori, squadra...

Roma: incendio abitazione

Alle ore 07.30 circa del 26 Maggio 2020, squadre del Comando di Roma sono intervenute nel Comune di Roma (zona Borghesiana) in Via Riesi,per incendio abitazione posta al secondo piano di una...

Roma: intervento di verifica

Alle ore 18.30 circa del 22 Maggio 2020, squadre del Comando di Roma sono intervenute in Via Prenestina n 45,per la caduta di una porzione di copriferro in conglomerato cementizio della Tangenziale...

Roma: incendio

21 maggio. Incendio di un ricovero per attrezzi agricoli a Ponte Galeria, nella periferia Sud - Ovest di Roma: due squadre dei vigili del fuoco hanno spento le fiamme e messo in sicurezza un...

Roma: incendio abitazione

Alle ore 09.30 circa del 13 Maggio 2020, squadre del Comando di Roma sono intervenute nel Comune di Roma in Via Ferdinando Acton,per incendio abitazione posta al secondo piano di una palazzina di...

Roma: incendio in un garage

ORE 11.50 ca. Due APS dei Vigili del Fuoco più un'autobotte ed il carro autoprotettori stanno intervenendo per un incendio sviluppatosi all'interno di un garage in Corso Italia, ad Anzio, nel quale...

Roma: incendio appartamento

Alle ore 22.20 circa del 10 Maggio 2020, squadre del Comando di Roma sono intervenute nel Comune di Roma in Via Ludovico di Monreale,per incendio abitazione posta al quarto piano di una palazzina di...

Esplosione palazzina

Marino. Soccorse due donne e una bambina per il crollo parziale di un edificio nel centro storico: vigili del fuoco al lavoro con squadre ordinarie, team usar (Urban Search and Rescue) e cinofili....

Igienizzazione Ospedale Gemelli

Nella primissima mattinata di oggi squadre dei Vigili del Fuoco, Nucleo N.B.C.R. (nucleare biologico chimico e radiologico) e U.S.A.R. (urban search and rescue), al lavoro per effettuare un...

Roma: incendio deposito

Incendio alle ore 14.50 circa di oggi, per il quale sono intervenuti tre mezzi dei Vigili del Fuoco, un'autopompa e due autobotti in Via del fosso della Magliana incrocio con Via Portuense....

Soccorso a neonato

Alle ore 18.37 del 16 Aprile 2020 una squadra del Comando di Roma mentre interveniva nel Comune di Pomezia in via Silvio Pellico per una verifica, veniva bloccata da alcune persone poco distanti...

Sanificazione presso ospedale San Padre Pio di Bracciano

Nella mattina odierna il Comando Vvf di Roma in accordo con la Asl RM 4 ha inviato, tramite la propria Sala Operativa il Nucleo Vvf NBCR per un intervento nell'ambito delle attività di protezione...

Roma: incendio centro di accoglienza

Alle ore 18e30 circa presso il centro di accoglienza di via dell'Usignolo, angolo via dei Codorossoni, diverse squadre dei Vigili del Fuoco sono intervenute per sedare un incendio partito dal piano...

Salvataggio animale

Alle ore 11 e 30 circa presso il comune di Ardea, in via Colle Romito, la squadra VVF di Pomezia è intervenuta per liberare un giovane rapace rimasto intrappolato all'interno di un comignolo del...

Roma: incendio appartamento

Questa mattina alle ore 9.30 circa cinque squadre del Comando Provinciale VVF di Roma sono intervenute per incendio di appartamento in via delle Canapiglie nel quartiere Torre Maura. Autoscala,...

Incendio appartamento a Roma

Quattro squadre dei Vigili del Fuoco più il funzionario di servizio sono intervenute questa mattina alle ore 12.15 circa per incendio di appartamento avvenuto in Via Latina 94. L' appartamento...

Igienizzazione Ospedale San Paolo di Civitavecchia

Questa mattina a Civitavecchia (Rm) è intervenuto il Nucleo avanzato NBCR (Nucleare, Biologico, Chimico, Radiologico) regionale per l’igienizzazione dei locali dell’ospedale San Paolo. L’operazione,...

Roma: incendio appartamento

Alle ore 6 e 40, di oggi 05 aprile, in via Lucio Mummio n. 21, è intervenuto il comando dei vvf di Roma a seguito di un incendio divampato all'interno della sola cucina di un appartamento, ubicato...

Incendio barche ad Ostia

https://twitter.com/emergenzavvf/status/1246338518844092418?s=08

Sanificazione dei locali dell’ospedale di Alatri

È intervenuto nel pomeriggio di oggi il nucleo avanzato NBCR (Nucleare, Biologico, Chimico, Radiologico) regionale e personale del Comando di Frosinone nell’ospedale di Alatri (Fr), per procedere...

Attività 2019

In linea l'attività dei Vigili del Fuoco nel Lazio per l'anno 2019 attività lazio 2019Download

Emergenza COVID-19: procedura per igienizzazione luoghi esterni

A seguito della sperimentazione sulla fattibilità di igienizzare le aree esterne delle sedi di servizio, mediante l’utilizzo dei moduli AIB montati sui mezzi VF, è stata elaborata una specifica...

La gestione dell’emergenza COVID-19: la sala operativa regionale (S.O.R.)

Giornate di intenso lavoro alla S.O.R. Direzione Lazio per l’emergenza Covid-19 (tutti i provvedimenti relativi sono disponibili su https://www.vigilfuocolazio.com/covid-19/) che sta vivendo il...

Consegna nuove termocamere ai Comandi VVF

Giornata di formazione oggi in Direzione regionale VVF per il Lazio. Rappresentanti dei Comandi delle cinque provincie e dei Nuclei specializzati (elisoccorritori, cinofili e servizio topografico)...

Il nuovo mezzo dei Vigili del Fuoco USAR

E’ entrato in servizio il 30 gennaio il nuovo mezzo polisoccorso dei Vigili del Fuoco, di stanza nella sede della Direzione regionale, a Roma, ma con piena operatività in ambito regionale. Il “TE4”,...

Incendio compattatore della carta

I Vigili del Fuoco del Comando, sono intervenuti la mattina del 15 febbraio intorno alle 08.30, nel comune di Pomezia, a causa di un principio d'incendio in un capannone industriale. A prendere...

Commemorazione di Simone Renoglio

Si è svolta questa mattina presso il Nucleo Sommozzatori del Comando di Roma la cerimonia per il 17° anniversario della scomparsa del  Vigile Simone Renoglio deceduto durante le operazioni di...

Intitolazione del parco pubblico ai caduti dei Vigili del Fuoco

Questa mattina alle ore 10.00 il Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Roma ha partecipato alla cerimonia di intitolazione del parco pubblico ai “Caduti del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco”...

Conclusione dell’esercitazione sulle nuove tecniche di spegnimento

Conclusione dei lavori, oggi, presso la Scuola di Formazione Operativa di Montelibretti dell’esercitazione regionale sulle nuove tecniche di spegnimento. Alla presenza dei vertici della Direzione...

Esercitazione sulle nuove tecniche di spegnimento: l’incendio stradale

Nella terza giornata dell’esercitazione regionale sulle nuove tecniche di spegnimento l'argomento trattato è stato "l'incendio stradale". Nella parte teorica al mattino sono state illustrate...

Incendio appartamento a Roma

Alle ore 20.30 circa, del 27 Dicembre 2019,  squadre del Comando di Roma, sono intervenute nel Comune di Roma in zona Ponte di Nona, per incendio di un appartamento al quarto piano di un edificio di...

Ricorrenza Immacolata

I vigili del fuoco del Comando di Roma, come da tradizione, hanno festeggiato l' 8 dicembre, giorno dedicato all'Immacolata Concezione, offrendo i consueti omaggi floreali donati dal Comando e dai...

90° Anniversario sede Ostiense

il Comando di Roma nella giornata odierna, festeggia il 90° anniversario della Sede di Ostiense che fu inaugurata il 28 ottobre del 1929. Il Distaccamento è stato per molti anni un punto di...

Il team USAR Lazio in Albania

28.11.2019 - Proseguono le operazioni di soccorso del contingente VVF inviato in Albania a seguito del sisma del 26 u.s. che ha colpito la costa albanese settentrionale, nel distretto di Durazzo. In...

Roma: emergenza maltempo

Comunicato di aggiornamento del Comando dei Vigili del Fuoco di Roma per le avverse condizioni meteorologiche, nella giornata di oggi, dalle ore otto della mattina alle ore quattordici del primo...

Sul Territorio

Sede Centrale 1A

 

Via Genova 3a, 00184 Roma

Tel 06.46721

fax 06.4672293

e-mail PEC  com.roma@cert.vigilfuoco.it

Sala op.  com.salaop.roma@cert.vigilfuoco.it

e-mail comando.roma@vigilfuoco.it

Sito WEB  www.vigilfuocolazio.com/roma

3A TUSCOLANO I

Via Tuscolana, 126 00182 Roma

Tel 06/7027498

Fax 06/7027498

5A MONTELIBRETTI

Via Montelibrettese Km 0,5, 00010 Montelibretti RM

Tel 0774/630007

6A NOMENTANO

Via Ettore romagnoli, 31 00137 Roma 

Tel 06/86801863

Fax 06/86801863

7A OSTIENSE

Via Marmorata, 13 00153  Roma

Tel 06/5746808

Fax 06/5781495

8A MONTE MARIO

Via Andrea Verga, 2 00182 Roma

Tel 06/30601230

Fax 06/30601230

9A PRATI

Via Caposile, 2 00195 Roma

Tel 06/3701336

Fax 06/37516687

1O LA RUSTICA

Via Achille Vertunni,98 00155 Roma

Tel 06/228112 – 06/228113

Fax 06/2282112

11A EUR

Via F Vivona,4 00144 Roma

Tel 06/7027498

Fax 06/7027498

12A TUSCOLANO II

Via Scribonio Curione, 70 00175  Roma

Tel 06/3701336

Fax 06/37516687

13A OSTIA LIDO

Via Angelo Celli, 4 00100 Roma

Tel 06/5612884

Fax 06/65954442

14A SUBIACO

Via Sublacense (SR 411) Km 12,500 00028 Subiaco

Tel 0774/85563

15A MARINO

Via Ferentum, 47 00047 Roma

Tel 06/9387033

Fax 06/9384537

16A COLLEFERRO

Via I Maggio, 2 00034 Roma

Tel 06/97305119

Fax 06/97305219

17A CIVITAVECCHIA

Largo Porta Tarquinia 00053 Civitavecchia

Tel 06/23333 – 06/23332

Fax 06/23333 – 23332

18A TIVOLI

Via Paterno,2 00019 Tivoli

Tel 0774/532125

Fax 0774/382312

21A FRASCATI

Via Luigi Zambarelli, 14 00144 Roma

Tel 06/9420000

Fax 06/9420000

22A POMEZIA

Via Cincinnato, 75 00040 Pomezia

Tel 06/9110177

Fax 06/9110177

23A ANZIO

Via Nerone 00042 Anzio

Tel 06/9865511

Fax 06/9865511

24A PALESTRINA

Via Pio XII, 3 00036 Palestrina

Tel 06/9538189

Fax 06/9538189

25A BRACCIANO

Via Claudia 112, 00062 Bracciano

Tel 06/99802424

Fax 06/99802424

26A CERVETERI

Via Fontana Morella, 00052 Cerveteri

Tel 06/9904797

Fax 06/9904797

27A VELLETRI

Via Eduardo de Filippo, 4 00049 Velletri

Tel 06/9630350

Fax 06/9630120

31A CAMPAGNANO

Via Baccano, 18 00063 Campagnano

Tel 06/9044085

Fax06/9044083

Organigramma

 Comandante Provinciale: Dott. Ing. Giampietro Boscaino

  •   Dirigente Vicario: Dott. Ing. Maria Pannuti
    •    Gestione del Personale – Responsabile: Sost. Direttore A.C.C. Emanuela Dionisi
    •    Formazione Professionale – Responsabile: Direttore V. Dirigente Giorgio Orfino
    •    Officine e Autorimessa – Responsabile : D.V.D. Baldassare Genova
    •    Sedi di servizio e impianti tecnici – Responsabile: D.V.D. Salvatore Capolongo
    •    Informatica – C.I.T. – Responsabile : D Donato Fabbricatore
    •    TLC – Responsabile : D Donato Fabbricatore
  •   Ufficio Coordinamento e Programmazione – Responsabile: Direttore V. Dirigente Paolo Bruno de Paola
  •   Servizi Finanziari – Responsabile: Funzionario A.C.D. Andrea Colantonio
  •   Area Informazione Tecnologica – Responsabile: D Donato Fabbricatore
  •   Ufficio per la Comunicazione Interna ed Esterna – Responsabile: D.V.D.. Paolo Dolci
  •   Servizio Prevenzione e Protezione dai rischi – Responsabile: Sost. Direttore Antinc. Capo Carlo Nico
  •   Ufficio del Consegnatario – Responsabile: Sost. Direttore A.C.C.E. Angela Brescia
  •   Segreteria Tecnica – Responsabile: Sost. Direttore Antinc. Capo Fabrizio Vitelli
  •   Direzione Emergenza e Soccorso Tecnico
    •    Logistica – Responsabile: SDACE Tommaso Marsicola
    •    Sala Operativa – Responsabile: SDACE Luigi Liolli
    •    Piani e Procedure Operative – Responsabile: Direttore V. Dirigente Michele Genova
    •    Rischio Urbano – Responsabile: DVD Michele Genova
    •    Rischio N.B.C.R. – Responsabile: Direttivo Salvatore Corrao
    •    Nucleo NSSA – Responsabile : S.D.A.C. Franco Zelinotti
    •    Rischio Acquatico e S.A.F. – IAE Carlo Zelinotti – SDAC Ezio Placido
    •    Rischio Aeroportuale – Responsabile: Direttore V. Dirigente Antonio Perazzolo
    •    Rischio Portuale – Responsabile: SDAC Marco Piergallini
  •   Ufficio del Contenzioso – Responsabile : F.A.C.D. Rachele Flamma
  •   Direzione Prevenzione e Sicurezza Tecnica
    •    Servizio Prevenzione Incendi – Responsabile: D.V.D. Francesco Scarito
      •     Polo Prevenzione Incendi Centrale – Responsabile: Sost. Direttore Antinc. C.E Nazzareno Feliciani
      •     Polo Prevenzione Incendi Civitavecchia – Responsabile: Direttore V. D. Luca Rosiello
      •     Polo Prevenzione Incendi Eur – Responsabile: Sost. Direttore Antinc. C. E. Vincenzo Armentano
      •     Polo Prevenzione Incendi Fiumicino – Accorpamento Polo Prevenzione EUR
      •     Polo Prevenzione Incendi Velletri- Responsabile: Sost. Direttore Antinc. C.E. Michele Pullo
      •     Polo Prevenzione Incendi Monte Mario – Responsabile: Sost. Direttore Antinc. C.E. Stefano Carli
      •     Polo Prevenzione Incendi Nomentano – Responsabile: Sost. Direttore Antinc. C.E. Marco Montanelli
      •     Polo Prevenzione Incendi Pomezia – Responsabile: I.A.E. Alessandro Perlini
      •     Polo Prevenzione Incendi Tivoli – Responsabile: Isp. Antinc. E. Massimiliano Falcioni
      •     Polo Prevenzione Incendi Tuscolano – Responsabile: Sost. Direttore Antinc. Carlo Nico
    •    Polizia Amministrativa e Giudiziaria – Responsabile: DVD Luigi Capobianco
    •    Ufficio Vigilanza Antincendio – Responsabile: Sost. Direttore Antinc. Capo Paolo Parlani
    •    Ufficio Corsi DL 81/08 (ex 626) – Responsabile: DVD Paolo Dolci

Ufficio Prevenzione Incendi

Ufficio Personale

Polizia Giudiziaria

La Storia del Comando

La storia dei Vigili del Fuoco di Roma.....................

Il fuoco, dagli inizi primordiali, è stato un elemento fondamentale per l’evoluzione dell’uomo verso la sua civilizzazione, ma con il progredire di questa e la diffusione del suo impiego esso è diventato anche un pericolo da cui difendersi tanto da far nascere la necessità di organizzarsi in qualche modo per farlo, ed è immaginabile che ciò sia avvenuto fin dai tempi più antichi. E’ per questo che la storia dei Vigili del Fuoco di Roma è lunga quanto meno quanto la nostra civiltà italica e i suoi inizi risalgono circa a quattro secoli prima dell’anno zero. Dalle varie scritture, arrivate incolumi dal passato, si intuisce e si percepisce che le prime forme di difesa contro il fuoco furono tenute a battesimo da chi con il fuoco spesso ci conviveva. In generale erano gli Artigiani, ma nel particolare a Roma furono i Fabbri, che grazie alla propria arte, oltre che a forgiare tutti gli strumenti necessari sia per vivere che per difendersi dalle continue aggressioni, necessariamente con le fiamme avevano quotidianamente a che fare. In pratica questi lavoratori nel tempo si consorziarono attraverso le prime forme di ‘Mutuo Soccorso’. Erano i ‘Collegia Fabrorum’, ovvero le future ‘Corporazioni’ che mosse da un interesse diretto ad istituire al loro interno specifiche organizzazioni che si occupassero del servizio antincendi, trovarono modo di esistere per oltre due secoli. Con il progredire della civiltà e con una città che si espandeva, ma soprattutto si andava sempre più densamente popolando, tanto da determinare la necessità di un’edilizia popolare fortemente intensiva, il problema degli incendi nell’Urbe assunse aspetti drammatici. Per questo motivo a Roma erano frequenti gli incendi ed anche i crolli visto che la maggior parte delle abitazioni nella città erano costruite in legno e su più livelli, le famose ‘insulae’. Basti pensare che già nel 390 a.C., nell’incendio provocato dal saccheggio dei Galli, l’intera città andò a fuoco e si salvò soltanto il Campidoglio, per comprendere come divenisse consequenziale la necessità di un’assunzione diretta da parte dell’amministrazione pubblica della responsabilità della sicurezza. Per questo nel medio periodo repubblicano furono istituiti i ‘Tresvires Capitales’, tre magistrati incaricati di mantenere l’ordine ma anche di prevenire e contrastare gli incendi e che per questo avevano alle loro dipendenze schiavi e servi pubblici appositamente addestrati e dislocati in vari punti intorno alla città. Essi vennero poi affiancati, nel 186 a.C., dai ‘Quinquevires Nocturni’ funzionari di rango inferiore con il compito di svolgere la loro vigilanza nelle ore notturne perché per i magistrati era sconveniente restare in pubblico dopo il tramonto. In seguito si formarono la ‘Familia Pubblica’, un corpo di spegnitori in perlustrazione continua lungo le strade cittadine, e poi la ‘Familia Privata’, costituita da popolani che si prestavano alle stesse mansioni ma a scopo di lucro. A quel punto a Roma, nel 22 a.C. la responsabilità dell’organizzazione del servizio fu data agli ‘Aediles Currules’, e Marco Egnatio Rufo organizzò una forza di 600 schiavi, che non divenne mai comunque adeguata alla situazione cui doveva far fronte. All’inizio dell’epoca imperiale, l’Urbe raggiunse una popolazione di circa 1.000.000 di abitanti, suddivisa in 423 quartieri con oltre 147.000 edifici che facevano largo uso di elementi strutturali in legno. Gli incendi divennero realtà quotidiana, con esiti sempre più tragici, e l’esigenza di dare alla città un servizio antincendi che fosse in grado di assolvere adeguatamente il compito s’avvertì ulteriormente. Fu Augusto, nel 6 d.C., ad istituire la ‘Militia Vigilum’, un corpo con organizzazione paramilitare che andò a sostituire l’istituzione cui sovraintendevano gli ‘Aediles Currules’ sulla quale è opportuno soffermarsi perché, per concezione, impostazione, distribuzione sul territorio ed individuazione dei compiti fu, questa sì, antesignana delle organizzazioni moderne. Il personale, circa 7.000 unità, fu inquadrato in 7 Coorti, da cui anche la denominazione di ‘Cohortes Vigilum’, suddivise a loro volta in 7 Centurie ciascuna delle quali aveva competenza su 2 delle 14 regioni in cui fu divisa l’Urbe da Augusto; In una delle due regioni venne posta la ‘Statio’, cioè la caserma, nell’altra un distaccamento o posto di guardia, detto ‘Excubitorium’. Sono ancor oggi visitabili i resti delle ‘Statio’ di Ostia e di Tivoli (Villa Adriana) e degli ‘Excubitorium’ di Trastevere e del porto di Traiano a Fiumicino. Coorti della ‘Militia Vigilum’ vennero poi istituite anche in altre città dai successivi imperatori. La ‘Militia Vigilum’ era comandata da un funzionario imperiale, di rango equestre, il ‘Praefectum Vigilum’, le ‘Coortie e le ‘Centurie’ rispettivamente erano comandate da tribuni e centurioni provenienti dall’esercito, mentre i militi semplici erano per lo più ex schiavi, cioè liberti, che ottenevano la cittadinanza romana proprio in virtù dell’arruolamento, dapprima dopo un periodo di servizio di sei anni e in seguito di soli tre, con la denominazione di ‘Libertini Milites’. Le attrezzature di dotazione erano per lo più semplici come asce, ramponi, zappe, seghe, pertiche, scale, corde ma non mancavano anche mezzi più specifici come rudimentali pompe a stantuffo e valvole, denominate ‘Siphones’, recipienti per il trasporto dell’acqua, tubazioni di cuoio, drappi di grossa lana intrisi di acqua e aceto, chiamati ‘Centones’; Acqua e attrezzature erano trasportate da carri trainati da cavalli. I militi si distinguevano per la specializzazione che avevano nell’utilizzo delle varie attrezzature. Il motto della Militia Vigilum “Ubi dolor ibi vigiles” verrà mantenuto dalle successive istituzioni romane contro gli incendi che si susseguirono fino all’attuale Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Roma. Il servizio della ‘Militia Vigilum’ andò con il tempo degradandosi fino a scomparire definitivamente con la caduta dell’impero d’occidente e l’ultimo Prefetto della ‘Militia Vigilum’ prima del suo definitivo decadimento fu dal 367 al 375 d.C. Flavio Massimo. Con lo sgretolarsi dell’impero Romano e di quel tipo di società vennero a mancare i pilastri di sostegno dell’intera istituzione che di fatto lentamente sparì su buona parte del territorio peninsulare. Furono questi i motivi a determinare quella stasi che si protrarrà lungamente per tutto il periodo medievale. Quello che seguì alla caduta dell’Impero Romano fu un periodo di razzie e di sconvolgimenti sociali che vide il disfacimento, oltre che della preesistente organizzazione contro gli incendi, anche di tutte le funzioni delle istituzioni pubbliche e degli apparati amministrativi. Nell’impossibilità di far fronte agli incendi con una qualsiasi forma di organizzazione la gente prese a guardare a questi come a fatti ineluttabili e quindi a considerarli alla stregua di eventi soprannaturali e, addirittura, a subirli come prove o castighi divini a cui sottoporsi. Subentrò la superstizione e non si pensò più di contrastare gli incendi con l’opera umana ma con il ricorso alla fede religiosa per ottenere l’intervento divino. Infatti, verso la fine dell’anno 1000, si attendeva la fine del mondo e tutto lo spirito era rivolto a Dio, tant’è che sul luogo dell’incendio, manifestazione demoniaca, venivano portate immagini sacre per far regredire le fiamme. Tant’è che l’incendio sviluppatosi nel 847 d.C. nel quartiere romano di Borgo, si dice esser stato miracolosamente spento da Papa Leone IV, il quale riuscì a domare le fiamme invocando l’Eterno e gettando sul fuoco i propri paramenti cosi che nel mondo medievale, pervaso da irrazionali paure ed esaltazioni, anche il fuoco tornò ad assumere le caratteristiche primordiali di sacralità, purificazione e castigo. In questo contesto anche quelle confraternite di privati, laici o religiosi che cercavano in qualche modo di organizzarsi, per prestare reciproco aiuto in caso di incendio, in assenza di un qualsiasi interesse da parte dell’autorità politica e civile, finirono per essere guardate con sospetto, o addirittura per incontrare l’aperto ostracismo tanto da dover operare in forma più o meno clandestina e per essere, con il tempo, messe al bando con appositi editti. Con la costituzione del ‘Sacro Romano Impero’, e la conseguente ripresa dell’organizzazione sociale e civile nel suo territorio, e con l’instaurazione di un più fervido clima religioso nel quale l’impegno in favore del prossimo assunse concreta testimonianza di fede, si cominciò ad avere timidi segni di ripristino di misure di salvaguardia dagli incendi. Furono però misure che spesso non andavano oltre all’istituzione di “Vedette” e di sistemi di “Allertamento” oppure all’emanazione di “Editti” per imporre agli artigiani e alla popolazione di intervenire con gli attrezzi del loro mestiere in caso d’incendio il motivo per cui non si giunse all’istituzione di corpi specificamente attrezzati ed acquartierati. Fu con l’avvento dei comuni, e soprattutto con le maggiori autonomie loro concesse da Federico I’ dopo la pace di Costanza nel 1183, che si ricostituì un tessuto sociale organizzato e si ridiede slancio ed efficienza all’amministrazione pubblica che tornò ad essere centrale nelle funzioni di organizzazione del territorio e delle attività artigianali e commerciali. In tale contesto la difesa dagli incendi riprese ad essere guardata con la dovuta attenzione. Roma non fu da meno e se in quei decenni nacquero le confraternite gestite in molte città d’Italia in parte dai ‘Brentatori’, anche nella futura capitale accadde per attinenza la stessa cosa. Solo a partire dalla metà del secolo XIV nelle città più grandi cominciarono ad essere istituite organizzazioni pubbliche, alle dirette dipendenze delle autorità politiche per lo più denominate ‘Guardie al Fuoco’, però con consistenze di qualche decina di uomini e modestamente attrezzate, per cui ancora per lungo tempo le popolazioni si trovarono ad essere esposte, pressoché indifese, ad incendi sempre più frequenti e rovinosi. Come nell’età arcaica di Roma e nell’età dei comuni erano stati gli artigiani, i promotori delle prime organizzazioni per fronteggiare gli incendi, ora sono gli industriali a farsene promotori, mirandole da prima specificamente alla protezione dei loro stabilimenti, ma poi, dato che questi sorgevano all’interno degli ambiti urbani, attrezzandole anche per la protezione della comunità esterna. Nel 1699 l’industriale francese Dumourrier Duperrier propose ed ottenne di costituire un servizio completo ed autonomo antincendio, valendosi dei propri operai, gettando il seme di quella che diverrà la moderna istituzione dei servizi antincendi. Andavano sparendo le ‘Guardie al Fuoco’ e nascevano i “Pompieri”. Dall’organizzazione industriale francese presero le mosse qua e là altre strutture, promosse sia dagli industriali che dalle autorità pubbliche, il cui proliferare servì da stimolo allo studio e alla realizzazione di attrezzature da mettere loro a disposizione e ciò favorì il diffondersi dell’organizzazione di servizi antincendi. Ma la svolta significativa si ebbe con l’inizio del XIX secolo; con l’ascesa al potere di Napoleone Bonaparte, già nel 1801 in Francia venne ricostituito il corpo della ‘Gard Pompes’ con innovazioni sia degli organici che dei mezzi, ed in seguito fu lo stesso Napoleone che dopo esser scampato, nel 1810, ad un disastroso incendio e aver seguito personalmente l’inchiesta per appurare cause e responsabilità, ad emettere una serie di provvedimenti finalizzati ad una completa riorganizzazione del servizio antincendi creando, nel 1811, il corpo dei ‘Sapeurs Pompiers’. Il fatto fu rilevante perché la nuova organizzazione venne esportata anche nella nostra penisola, nei territori dell’Impero di Francia, del Regno d’Italia napoleonico e del Regno di Napoli. Per questo, dopo un breve periodo che vide a capo del neonato Corpo voluto dal governo Francese l’Ufficiale Pietro Belotti, Corpo costituito da soli 25 uomini con sede provvisoria in uno stabile in Via San Tommaso in Parione, nacque finalmente, intorno al 1810 a Roma, il ‘Corpo dei Pompieri’. L’incarico di organizzare la neonata struttura fu affidato al Marchese Giuseppe Origo, Tenete Colonnello che assunto l’incarico raddoppiò da subito il numero degli uomini e ne trasferì la sede presso il convento della Minerva, nelle adiacenze di Piazza Sant’Ignazio. Coloro che appartenevano a questa prima compagnia erano per lo più artigiani che esercitavano i mestieri di “meccanico, pontarolo, falegname, imbianchino, festarolo, attrezzista di teatro, stagnaro e fontaniere”. Il criterio adottato nella selezione dei nuovi aggregati al Corpo nasceva dalla necessità di disporre di individui dotati di discreta prestazione fisica, accentuata manualità, e spiccata capacità nell’utilizzo delle attrezzature per lo spegnimento degli incendi di cui all’epoca era dotato il Corpo stesso. Terminato il dominio Francese sulla città si ventilò lo scioglimento del Corpo ma PIO VII’ tornato al potere nel 1814, ne riconobbe l’utilità dell’istituzione e la sottopose all’autorità del Governatore e del Tesoriere, entrambi prelati. A quel punto il Corpo assunse la forma di guardia permanente perdendo la dicitura francese di ‘Sapeurs Pompiers’ in ‘Vigili Augustali’ con l’esplicito riferimento all’epoca imperiale. Il Marchese Giuseppe Origo, confermato al comando del gruppo, si dedicò con estrema passione all’organizzazione di tale istituzione occupandosi da un lato di approfondire le origine storiche del Corpo, e dall’altro di ricercare i mezzi ed i materiali più idonei per il buon funzionamento del servizio stesso. Il 26 Giugno 1829, nell’arena del mausoleo di Augusto, il Marchese Origo fece eseguire un esperimento per provare la tenuta al fuoco degli indumenti da lui progettati insieme al fisico bolognese Giovanni Aldini, mentore della materia, facendo passare attraverso un muro di fuoco due vigili, Angelo Luswerg, futuro Comandante, e Domenico Marcelli entrambi usciti illesi. Dopo questo esperimento, molti altri ne seguirono su diretta richiesta del governo stesso; le prime pompe idrauliche per il Corpo dei Vigili di Roma furono invece realizzate sul modello progettato dall’Architetto Piermarini, sotto la direzione del cavalier Scarpellini. Tra i numerosi incendi domati dal Corpo durante il comando del Marchese Origo, il più spaventoso fu senza dubbio quello che distrusse nel 1823 la Basilica di San Paolo fuori le mura. Alla morte del Marchese Origo nell’inverno del 1833, con il Corpo che negli ultimi anni aveva sofferto l’ingresso di personale in sovrannumero scelto senza merito e non idoneo al servizio, divenne Comandante con la carica di Colonnello sino al 1864 Michelangelo Caetani. Nell’arco di quasi trent’anni in cui il Marchese Origo rimase al comando del Corpo, vennero scongiurati più di 1150 incendi di notevoli dimensioni come risulta dalle statistiche riportate nel ‘Giornale di Roma’ tra il 1833 e il 1864. Nel Giugno del 1845 il Papa Gregorio XVI’ fece pubblicare dal Cardinale Mattei il primo regolamento degli antesignani dei Vigili del Fuoco. Il Corpo, anche se organizzato e disciplinato secondo un modello militare, era considerato guardia civile: Qualsiasi corpo militare, compresi i Gendarmi, chiamato ad intervenire insieme al Corpo dei Vigili in operazioni di soccorso, doveva sottostare agli ordini del Comandante dei Vigili. Alla cauta del governo pontificio il principe Chigi rinunciò alla carica e venne sostituito da una commissione provvisoria composta dagli Ufficiali superiori del Corpo. Il 22 Dicembre 1870 venne nominato finalmente Comandante il Principe Onorato Caetani. Due anni dopo gli succedette Vincenzo Gigli ma appena dieci anni dopo il nuovo Comandante in carica rassegnò le dimissioni e prese il suo posto nel 1882 l’Ingegner Luigi Ingami. Come per il precedente dirigente anche qui dopo appena quattro anni ci fu un nuovo avvicendamento ma questa volta dovuto ad un paio di fatti di particolare importanza: Il 5 Dicembre 1886 in Via della Scrofa morirono tre Pompieri precipitando da una scala e le cause furono attribuite ai più all’assenza del Comandante arrivato tardi in posto oltre alla scarsa manutenzione delle attrezzature, probabilmente la prima e unica causa dell’immane tragedia. Il secondo il 1 Gennaio 1887 nell’incendio di Palazzo Odescalchi dove i Pompieri arrivarono con oltre un’ora di ritardo. A quel punto in seguito agli ultimi eventi, dopo un durissimo consiglio comunale, il comando del Corpo fu affidato ad Attilio Anderlini. Purtroppo questo nuovo cambiamento ai vertici non portò i miglioramenti aspettati, anzi lentamente il Corpo perse la spinta che veniva dal passato e di fronte ai nuovi fallimenti finì sotto la lente di ingrandimento delle massime autorità romane. Arrivarono in consiglio comunale una pioggia di interrogazioni parlamentari che portarono, alla fine di un lungo percorso legislativo, nel 1983 a presentare al Sindaco Don Emanuele Rispoli il “Nuovo Regolamento per la riorganizzazione del Corpo dei Vigili”. In base al nuovo regolamento i Vigili accasermati venivano considerati in servizio permanente con una ferma che andava di cinque anni in cinque anni. La Compagnia accasermata risiedeva nella stazione centrale, ubicata in Piazza della Pilotta, nel cortile della Villa Colonna dove venne costruita più tardi l’Università Gregoriana. Alla direzione del nuovo Corpo, composto da centodieci uomini, tra graduati e vigili, venne chiamato il Cavalier Federico Di Maria già Colonnello comandante del Corpo dei Pompieri di Napoli. Nel 1985 il comando del Corpo, in seguito a risultato di pubblico concorso, fu assunto dall’Ingegnere Giuseppe Fucci, uno dei più brillanti ufficiali della Brigata specialisti del Genio il quale nel 1923 trasmise il comando all’Ingegner Giacomo Olivieri, già Vice Comandante dal 1 Agosto del 1900. Durante questi tre decenni anche i Pompieri romani parteciparono alle grandi emergenze nazionali di quel tempo. Dapprima nel 1908 al Sisma di Messina – Reggio Calabria e poi nel 1915 in quello della Marsica. Anche per i Pompieri romani, come per il resto dei Vigili del Fuoco dell’Italia, lentamente arrivò il 1935 e con esso la Legge del 10 Ottobre n’2472 aspettata da almeno due secoli. Con l’Ingegner Venuto Venuti subentrato nel 1930 al suo predecessore, finalmente l’organizzazione passò alle Provincie, coordinate da un Ispettorato Centrale sotto il ministero dell’Interno, e nacque così il Corpo Nazionale Pompieri. Il passo in avanti fu di fondamentale importanza in quanto, nel contesto unitario del Regno e sulla scia del nazionalismo risorgimentale, l’indirizzo si andava ad inserirsi nel contesto delle particolarità regionalistiche e non più strettamente locali. Il comando veniva affidato al capoluogo di Provincia che, nel tessuto territoriale, nominava poi i propri punti satellitari nei distaccamenti o nei punti di vigilanza. Tempo quattro anni ed ecco nascere, sotto la spinta del suo mentore, il Prefetto fascista Alberto Giombini, il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco mentre dopo appena sette anni arrivò al comando dei Vigili di Roma l’Ingegner Levante Bertinatti. Da lì a poco ecco arrivare la guerra e con essa i bombardamenti su buona parte del territorio nazionale. Roma non fu da meno e con l’ultimo Comandante di stampo fascista, l’Ingegner Guido Moscato, si ricorda ancora, a memoria d’uomo quello devastante del 19 Luglio del 1943 nel quartiere di San Lorenzo che vide i Vigili del fuoco della capitale in prima linea a portare soccorso alla popolazione tra le tantissime macerie. Finalmente alla fine delle ostilità l’Italia uscì purtroppo comunque sconvolta al suo interno sia nell’economia che nelle strutture politiche ed amministrative. Bisognò decisamente affrontare il problema della ricostruzione e della ripresa economica in seno a grossi contrasti politici e ad una grande tensione di idee. I Vigili del Fuoco di Roma di fronte a queste premesse non si tirarono mai indietro, e nonostante tutto il Corpo Nazionale fosso ridotto anch’esso ai minimi termini, si rimboccarono anch’essi le maniche e nel giro di qualche anno ristrutturarono le sedi colpite, risistemarono gli automezzi, trasformati oramai in ferri vecchi e le attrezzature, tutte provate dai recenti eventi bellici di allora. Con a capo il nuovo Comandante, l’Ingegner Vito Magnotti, i Pompieri capitolini ripresero l’antico slancio e ritornarono dopo poco tempo, in prima linea. Negli anni a venire, chiusa oramai la parentesi bellica, si arriverà al 1950 e con la Legge del 13 Ottobre n’913 nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco prenderà sostanza il servizio militare di leva. Una forma di reclutamento annuale di volontari ausiliari che, nelle linee principali, è rimasta invariata sino all’ultimo Corso, il 192’, terminato alle Scuole Centrali Antincendio di Capannelle nell’anno 2003. Nel 1961, con la Legge del 13 Maggio n’469, si riordinò nel complesso il sistema normativo e strutturale del personale permanente e si stabilirono le nuove competenze generali che vennero attribuite al Ministero dell’interno. A questo venivano assegnati i servizi di prevenzione ed estinzione incendi, i servizi tecnici per la tutela della pubblica incolumità anche in relazione ai pericoli derivanti dall’impieghi dell’energia nucleare, i servizi nei porti, l’addestramento e l’impiego delle unità preposte alla protezione della popolazione sia in caso di calamità che di guerra. Il Ministero concorreva, inoltre, tramite il Corpo alla preparazione delle unità antincendio per le Forze Armate. Vennero a quel punto, retaggio del passato, soppressi i Corpi dei Vigili del Fuoco e smilitarizzata di fatto l’intera struttura oltre alla Cassa Sovvenzione Antincendi i cui patrimoni vennero devoluti allo Stato creando di fatto un unico Corpo Nazionale diviso in Comandi Provinciali, distaccamenti e posti di vigilanza. Vennero così creati, divisi in otto spazi, gli Ispettorati di Zona per il coordinamento dei Comandi Provinciali. A distanza di circa sessanta anni, Da quel lontano 1961, il Corpo Nazionale ha subito diversi e nuovi passaggi organizzativi, non ultimo il riordino del 2004. Attualmente i Vigili del Fuoco di Roma sono comandati dall’Ingegner Giampiero Boscaino, ultimo di una lunga una schiera di Comandanti iniziati oltre tre secoli orsono.